una piccola cappella rupestre scavata nel masso tufaceo

 

Chiesa del Crocifisso del Tufo

Nel tratto dell’Anello della Rupe che collega Porta Vivaria con Porta Maggiore si incontra la piccola chiesa del Crocifisso del Tufo. E’ stata scavata nella roccia tufacea ai piedi della rupe, sotto la verticale della chiesa di S. Giovenale, della cui giurisdizione fa parte come chiesa filiale. Secondo la leggenda prende il titolo, come la zona circostante, da un crocifisso intagliato nel tufo come ex voto in seguito ad un evento miracoloso accaduto ad un soldato nel VI secolo d. C., durante l’assedio della città da parte dei Goti, ma che più probabilmente è databile al XVI secolo (Perali). Poche sono le notizie sulla chiesina prima del XVIII secolo, quando l’edificio fu ristrutturato ed ingrandito e fu dotato di una nuova sagrestia, affiancata al lato sinistro della facciata e poi demolita nel Novecento. Oggi la piccola chiesa ha l’aspetto di una cappellina a pianta circolare, con due vani laterali e con copertura a volta. E’ dotata di un altare novecentesco in tufo su gradini, sopra il quale è collocato, entro una nicchia a sfondo stellato, il crocifisso di semplice fattura. Riceve luce da due piccole finestre laterali e da una più grande al di sopra della porta. Della decorazione pittorica interna restano pochi frammenti. Si conservano due epigrafi in latino nelle due pareti laterali: in una è narrato l’evento miracoloso per cui fu scolpito il crocifisso e nell’altra è ricordata la sistemazione settecentesca della cappella.

 

Bibliografia

  1. Perali, Orvieto, Note storiche di topografia e d’arte dalle origini al 1800, Orvieto 1919

M.L. Giglio, La venerabile chiesa del Ss. Crocefisso del Tufo, Orvieto 2006

  1. Lo Presti, Chiese di Orvieto, Orvieto 2011

 

Please follow and like us:

Vota questo articolo!

1 Stella2 Stella3 Stella4 Stella5 Stella (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.